00. IMG_3978

Scuola Primaria Realdo Colombo a Cremona


Nell’ambito degli interventi di messa in sicurezza dei solai delle scuole definito dall’Amministrazione comunale di Cremona, anche la primaria Realdo Colombo è stata interessata da interventi finalizzati a risolvere le problematiche di sfondellamento con sistema LIFE+.

L’attenzione agli edifici scolastici è un argomento di attualità nella città di Cremona e l’Amministrazione comunale, consapevole delle caratteristiche costruttive e delle epoche di realizzazione del proprio patrimonio scolastico, si è adoperata per affrontare l’argomento in maniera programmata e concreta.
I primi passi sono stati mossi nel 2015 con interventi di urgenza finalizzati alla messa in sicurezza di alcuni solai in latero-cemento interessati dal fenomeno di sfondellamento.
A partire da quel momento sono state appaltate indagini diagnostiche su un consistente numero di edifici, circa 30 immobili, ed avviato un programma di intervento di dettagli per fronteggiare le problematiche di degrado emerse.

La Scuola Primaria Realdo Colombo, nel centro di Cremona, ha sede in un edificio di inizio secolo di ampie dimensioni e caratterizzato da tre piani fuori terra. La sua tipologia e la sua architettura sono quelle tipiche dell’epoca con ambienti di ampie dimensioni e altezze ben superiori a quelle indicate nella normativa vigente. Realizzato prevalentemente in laterizio, l’edificio presenta attualmente solai di differenti tipologie derivanti probabilmente da interventi e modifiche successive alla costruzione e dettate da esigenze differenti.
Tra le opere di messa in sicurezza previste dall’Amministrazione comunale sono stati identificati anche i solai di questa scuola interamente interessati da un intervento di messa in sicurezza per un totale di circa 3000 mq complessivi a cui, in fase successiva, si è aggiunta anche la palestra.

ANALISI DEL DANNO SUI SOLAI
L’analisi conoscitiva condotta sull’edificio ha consentito di identificare tre differenti tipologie di solai: in latero-cemento, sia con travetto in cemento armato sia in c.a. precompresso, e in acciaio. Le indagini diagnostiche (termografia, radar e analisi acustiche) hanno invece consentito di mettere in luce le carenze connesse a problematiche di distacco e sfondellamento, tipiche di elementi orizzontali di solai e soffittature in genere. In particolare, esse hanno evidenziato una condizione di degrado diffusa con aree di distacco dell’intonaco di finitura all’intradosso dei solai.

INTERVENTO CON SISTEMA FIBRE NET
La problematica dello sfondellamento nella scuola è stata affrontata su tutte le superfici di intradosso dei solai ed è stata risolta con l’applicazione del SISTEMA LIFE+, costituito da reti in G.F.R.P. (Glass Fiber Reinforced Polymer) e connettori metallici appositamente dimensionati.
La rete in GFRP, maglia 99×99/33 mm, è una rete preformata in materiale composito fibrorinforzato a maglia principale quadra monolitica prodotta con tecnologia Textrusion®, costituita da fibra di vetro AR (Alcalino Resistente) e resina termoindurente di tipo vinilestere-epossidico.
La posa della rete in GFRP, che giunge in cantiere in rotoli, avviene semplicemente srotolando il rotolo, tagliando la porzione necessaria e stendendola all’intradosso del solaio lungo la direzione ortogonale all’orientamento dello stesso. Una volta posizionata, e trattenuta in aderenza al solaio con puntelli temporanei, essa viene tesata e fissata in corrispondenza dei travetti mediante connettori di tipo meccanico (in acciaio zincato o galvanizzato).

In fase progettuale è stato definito un diverso connettore a seconda della tipologia di solaio, in modo tale da garantire un’adeguata resistenza in funzione delle caratteristiche meccaniche e di degrado del calcestruzzo e allo stesso tempo di assicurare elevate caratteristiche di durabilità che dipendono dalle condizioni ambientali. In particolare, è stato utilizzato un connettore in acciaio zincato (FBKIT 8×80) per solai in latero-cemento e in acciaio galvanizzato (FBKIT S6x60) per solai in acciaio. Ogni connettore, infine, è dotato di una rondella in acciaio (galvanizzato o INOX) che ha la funzione di migliorare la diffusione delle tensioni nella rete.

Tra le differenti opzioni disponibili per risolvere il problema dello sfondellamento, la scelta del sistema LIFE+ è stata determinata non solo dalla sua efficacia ma anche dalle caratteristiche di velocità di applicazione in opera e dei materiali che lo costituiscono. Il sistema, infatti, non presenta problemi di ossidazione, di peso, di spessore e di compatibilità; le proprietà della rete in composito determinano un’elevata resistenza chimica sia in ambienti alcalini che acidi e una notevole resistenza meccanica. La rete è inoltre amagnetica, leggera e semplice e veloce da posare in opera.
La rete posata all’intradosso dei solai della scuola è stata lasciata a vista.

 

SCHEDA CANTIERE
OGGETTO_Intervento di messa in sicurezza dei solai alla scuola Realdo Colombo a Cremona
LOCALITA’_Cremona
PROGETTAZIONE_Comune di Cremona
IMPRESA APPALTATRICE PRINCIPALE_GABE srl, Casalbuttano (CR)
REALIZZAZIONE_2016

MATERIALI E SISTEMI FIBRE NET
> per RINFORZO ANTISFONDELLAMENTO
SISTEMA LIFE+: rete in GFRP maglia 99×99/33, connettori e angolari in acciaio galvanizzato o acciaio zincato