Murature faccia a vista

SPERIMENTAZIONI SU MURATURE FACCIA A VISTA RINFORZATE CON RETICOLO DI TREFOLI METALLICI INSERITI NEI GIUNTI E INTONACO CON RETE IN GFRP


L’articolo che proponiamo di seguito è uno dei primi contributi pubblicati sul tema. Il lavoro è stato svolto da parte del gruppo di ricercatori che hanno compiuto studi e sperimentazioni per definire una nuova metodologia di consolidamento strutturale. Con trefoli in acciaio per murature faccia a vista.

L’articolo, a firma di Antonio Borri e Romina Sisti, Natalino Gattesco e Ingrid Boem, insieme ad Allen Udine. È stato pubblicato su Structural 182_ottobre 2013, ISSN 2282-3794, De Lettera Editore, Milano [www.structuralweb.it]

“Nell’articolo si riportano i risultati di una campagna di indagini sperimentali condotta al fine di valutare il comportamento di murature rinforzate mediante intonaco armato con rete in GFRP e ristilatura armata dei giunti di malta con trefoli in acciaio inox. Le indagini hanno riguardato sia campioni rinforzati con ristilatura armata su entrambe le facce, sia campioni rinforzati con un sistema ibrido, ossia intonaco armato su una faccia e ristilatura armata sull’altra.
Sono state eseguite numerose prove di compressione diagonale su pannelli di tre diverse tipologie murarie: pietrame grossolanamente squadrato, ciottoli di fiume e mattoni pieni a due teste. È stato considerato uno spessore di 400 mm nei primi due casi e di 250 mm per i campioni in mattoni pieni. Sono state condotte, inoltre, tre prove a flessione fuori piano per valutare le prestazioni del sistema ibrido applicato a murature in ciottoli di fiume (spessore 400 mm).
Queste indagini hanno fornito utili informazioni sul comportamento meccanico dei campioni rinforzati e hanno evidenziato l’efficacia delle tecniche proposte.”

> Continua a leggere, scarica il PDF:

Sperimentazioni su murature faccia a vista