La riqualificazione degli immobili con materiali compositi permette di accedere alle agevolazioni fino al 110%

Le novità fiscali introdotte dal Decreto Rilancio (D.L. 34/2020) si aggiungono agli incentivi già in vigore rendendo ancora più interessante la riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente attraverso interventi di miglioramento sismico e di messa in sicurezza. Le opere di consolidamento strutturale attraverso sistemi di FIBRE NET sono tra quelle considerate TRAINANTI che possono avvalersi dello sgravio fiscale del 110% e si inseriscono quindi in un quadro economico estremamente interessante per la committenza.

Come intervenire sull’edilizia esistente? Gli immobili esistenti possono presentare problematiche strutturali come:
– Ribaltamento di pannelli murari e tamponature
– Lesioni su murature e strutture voltate
– Instabilità delle strutture intelaiate (travi e pilastri)
– Carenze strutturali su solai e fenomeni di sfondellamento
– Cedimento di balconi

 

Nell’ambito degli interventi di risanamento, ripristino e miglioramento sismico del patrimonio edilizio esistente, Fibre Net si pone come partner specializzato, in grado di affiancare progettisti ed imprese nelle scelte tecnico/ economiche più opportune.
I Sistemi Fibre Net, basati sull’utilizzo di materiali compositi a base di fibra di carbonio o fibra di vetro, sono in grado di risolvere ciascuna di queste problematiche con interventi mirati e di rapida esecuzione. Obiettivo è quello di offrire soluzioni specifiche sismicamente efficaci, sicure e certificate, da realizzare in modalità veloce e facile, anche inseribili in un intervento più ampio di SUPERBONUS 110%, con il minimo disagio per la committenza.
Da non dimenticare che i sistemi proposti sono già inseriti all’interno di molti dei prezziari regionali oltre che nel prezziario nazionale DEI, rendendo in questo modo agevole per i tecnici incaricati la fase di asseverazione e certificazione degli interventi.

 >> L’uso di RI-STRUTTURA per un intervento di rinforzo strutturale nel centro storico di Erice

 >> L’uso di BETONTEX per un intervento di rinforzo strutturale per la nuova sede di GRE Academy a Trieste a Palazzo Aedes

 >> L’uso di H PLANET per un intervento di rinforzo antiribaltamento di una Palestra di un polo scolastico a Gualdo Cattaneo

 >> L’uso C-MATRIX  per un intervento di miglioramento sismico di volte in laterizio nell’ex Grand Hotel di San Pellegrino Terme

 >> L’uso RETICOLA per un intervento di miglioramento delle caratteristiche meccaniche della muratura in pietrame e laterizio facca a vista del nuovo Polo Enologico di Avellino

 >> L’uso LIFE+ per un intervento antisfondellamento del Supermercato PAM a Torino

 >> L’uso SAFE+ per la riduzione della vulnerabilità sismica di edifici prefabbricati

 >> L’uso di PTREX per il rinforzo a supporto della struttura di copertura alla basilica di S. Domenico a Siena

 

SCARICA IL PDF DELL’ARTICOLO > QUI